LOMINDIE
index message history theme

Italy, 21 years old -

"I want an incisive, inquisitive, insightful, irreverent mind. I want someone for whom philosophical discussion is foreplay. I want someone who sometimes makes me go ouch due to their wit and evil sense of humor. I want someone that I can reach out and touch randomly. I want someone I can cuddle with.

I decided all that means that I am sapiosexual".

"

Fanculo
a chi non ha mai colpa
a chi ha una scusa per tutto
a chi si è fatto da solo
a chi cerca pubblicità
a chi parla bene per moda e pensa male per moda
a chi si innamora solo per secondo
a chi va sempre di corsa e non è ancora arrivato da nessuna parte
ai conformisti da cortile, ai professori di vita
a chi lo dicono i numeri
a chi la crisi è passata
a chi sogna piccolo e si vive come un grande
a chi non crede alle favole ma ti fa sempre una morale
a chi non alza mai la testa se non per annuire
a chi lo vuole il mercato
a chi lo chiede l’Europa
a chi dice all’estero è tutto meglio e lo trovi sempre qui a lamentarsi
a chi non vota mai e ti da sempre un voto
a chi giudica e non viene mai giudicato
a chi rompe i coglioni e non li mette mai sul piatto
a chi odia il successo e non vuole nient’altro davvero
a chi pensa di dover educare la gente perchè la gente gli fa schifo
e questa cosa lo fa sentire bene e soprattutto, tra tutta la gente, distaccato e superiore
a chi non gioca per davvero
a chi non sa farsi male
a chi non cala le sue carte
a chi trucca la partita
fanculo a chi non ha iniziato niente
e a te dice che è finita

Fanculo a chi non sbaglia le amicizie
a chi si fida se lo dice la tv
a chi gode solo lui
a chi soffre solo lui
ma poi non vuole morire solo
a chi crede di conoscerti se ascolta una canzone
a chi per ogni stronzata ti chiede di scrivere una canzone
a chi in pubbblico ti insulta e in privato vuole sapere quanto scopi
a chi muore di tempo libero e a chi conta le ore
a chi le ha viste tutte e deve raccontartele assolutamente
a chi vuole scherzare su tutti e si prende sempre sul serio
a chi è per la democrazia del televoto e la rivoluzione del digitale, la libertà di pagare a rate e tutti i tuoi piccoli diritti da schiavo
a chi te lo dice da regista, musicista, attore artista, te lo dice e intanto se lo dice da solo
a chi non sta nè a destra nè a sinstra che se fosse su una strada finirebbe investito
a chi le cose le fa di mestiere in attesa che qualcuno lo paghi e dice che tu le fai per l’anima del cazzo e hai pure la colpa che ti pagano
a chi non conosce i chilometri, le facce sfatte, gli alberghi sporchi, i sogni mancati, i treni persi, le ore vuote
a chi non sceglie mai
a chi non rischia mai
a chi non sbaglia mai
a chi non brucia mai
a chi non muore mai
a chi non si perde mai
a chi non ha mai davvero paura
a chi è come sarei diventato io se per un po’ di paura in meno avessi scelto di non rischiare mai
fanculo a chi non si lascia cadere

a chi ti chiede una firma che tanto è una formalità
a chi non è mai stato lungimirante e ti dice di guardare lontano
a chi si rifà il sorriso e vince le elezioni
a chi somiglia alla parte di me che odio e non se ne va
a chi va tutto bene, sempre tutto bene, sempre solo bene, fanculo.

"

-C’eravamo tanto sbagliati, Lo Stato Sociale

Buon appetito amore mio.





I “se” non fanno mica la storia.

"

Per favore, mi daresti il tuo indirizzo? Ho una lettera d’amore.
Per favore, mica me lo fai un sorriso che ci scrivo una canzone?
Per favore, mi diresti che ore sono così sento la tua voce?
Per favore, mi daresti un po’ la mano?
Sai com’è, oramai è sera e qui c’è poca luce.

[… ]

Per favore, mi potresti un po’ abbracciare che qui fa un freddo cane?
Per favore, che mi presti un po’ i tuoi occhi? Io qui ho finito il sole.
Per favore, ti potresti addormentare che io ti vorrei guardare?
Per favore, che mi spiegheresti mai la differenza
tra la luna e la tua schiena che io non la so vedere?

"

-I Ratti della Sabina, Tra la Luna e la Tua Schiena

Reblog // 0 note
C’era una volta il Big Bang - Le Scienze

C’è un filo rosso che lega noi all’origine dell’universo: ciascuno di noi è fatto da idrogeno primordiale, nato nel Big Bang quasi 14 miliardi di anni fa. Tutto ciò significa che c’è una continuità tra la materia di cui siamo fatti e quella di cui è fatto il cosmo. Ed è una scoperta infinitamente poetica.


Reblog // 0 note

The air traffic which flies on a typical summer day in Europe.

Reblog // 1 nota
theme by modernise